Logo stampa
 

Qualità dell'aria: limitazioni alla circolazione dinamica privata nel territorio del comune di Rimini a mare della Statale 16

Entrano in vigore da domenica 2 ottobre 2016 e saranno applicati fino al 31 marzo 2017 i nuovi provvedimenti di limitazione alla circolazione dei veicoli privati nel territorio del Comune di Rimini, previsti dal Piano Aria Integrato Regionale (PAIR 2020) adottato dalla Regione Emilia-Romagna.

 

1 - La circolazione stradale dinamica privata nel territorio del Comune di Rimini nel periodo dal 2 ottobre 2016 al 31 marzo 2017 è assoggettata alle limitazioni definite dai punti 2 e seguenti:

2 – Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 08.30 alle ore 18.30 Limitazione della circolazione.

Divieto della circolazione stradale dinamica privata dei seguenti mezzi:

- autoveicoli e veicoli commerciali a benzina Euro 0 ed Euro 1;

- autoveicoli e veicoli commerciali diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3;

- ciclomotori e motocicli Euro 0;

3 – Divieto di circolazione stradale dinamica privata dalle ore 8,30 alle ore 18,30 nelle seguenti domeniche (domeniche ecologiche):

- domenica 2 ottobre 2016;

- domenica 6 novembre 2016;

- domenica 8 gennaio 2017 (seconda domenica del mese);

- domenica 5 febbraio 2017;

- domenica 5 marzo 2017;

alle seguenti categorie di veicoli:

- autoveicoli e veicoli commerciali a benzina Euro 0 ed Euro 1;

- autoveicoli e veicoli commerciali diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3;

- ciclomotori e motocicli Euro 0; 

4 - L’Area Urbana del Comune di Rimini in cui si applicano le limitazioni della circolazione dal lunedì al venerdì è la seguente:

Zona urbana a mare della Strada Statale 16

Sono escluse/i:

la Strada Statale 16;

i seguenti tratti della viabilità urbana a confine:

- Viale Principe di Piemonte dal confine con Riccione fino alla rotonda di incrocio con Via Cavalieri di Vittorio Veneto;

- Via Cavalieri di Vittorio Veneto fino alla SS.16;

- Via San Salvador dal confine con Bellaria-Igea Marina fino all’incrocio con Via Tolemaide;

- Via Tolemaide;

i seguenti tratti di viabilità al fine di consentire l'accesso ai parcheggi scambiatori ed alle strutture di ricovero e cura (direttrice denominata Fila Dritto):

- Viale Losanna, Viale Parigi, Via Ambrosoli, Via Giordani, Via Melucci, Via Marradi, Viale Settembrini, Via Giuliani (ritorno Via Fada e Via Lagomaggio), Via Ugo Bassi, Via Roma, Via Dei Mille, Viale Matteotti, Via XIII Settembre, Via Popilia, Via Emilia

l’accesso e l’uscita dal parcheggio del Piazzale Caduti di Cefalonia fino alla SS.16 (percorso di accesso/uscita: SS.16 – Via Marecchiese – Via Caduti di Marzabotto);

l'accesso e l'uscita dal parcheggio di via Euterpe (Centro Ausa) fino alla SS.16 (percorso di accesso/uscita: SS.16 - Via della Fiera – Via Euterpe);

l'accesso e l'uscita da parcheggio di Viale Valturio fino alla SS.16 (percorso di accesso/uscita: SS.16 - Via Marecchiese - Viale Valturio);

l'accesso e l'uscita dal parcheggio presso il parco Don Tonino Bello fino alla SS.16 (percorso di accesso/uscita:SS.16 - Via Beltramini – Via Baroni);

l'accesso e l'uscita dal parcheggio di Via G.Fantoni fino alla SS.16 (percorso di accesso/uscita: SS.16 – Via Flaminia Conca – Via G.Fantoni);

5 – Tipologie di autoveicoli e di veicoli ai quali non si applicano le limitazioni alla circolazione di cui ai precedenti punti:

autoveicoli con almeno 3 persone a bordo (car pooling) se omologate a 4 o più posti;

- autoveicoli con almeno 2 persone a bordo se omologate a 2 o 3 posti;

- autoveicoli elettrici e ibridi;

- autoveicoli alimentati a Gas metano e GPL;

- ciclomotori e motocicli elettrici;

- autoveicoli immatricolati come autoveicoli per trasporti specifici ed autoveicoli per uso speciale, così come definiti dall'articolo 54 del codice della strada;

Per le ulteriori categorie di veicoli oggetto di deroga consultare l'ordinanza allegata.

Sono previste inoltre, per far fronte alle situazioni più critiche, anche alcune misure emergenziali, che scatteranno in caso di superamento del valore limite giornaliero del PM10 per più giorni consecutivi, come ulteriori limitazioni allacircolazione, riduzione di 1° C della temperatura negli ambienti riscaldati, divieto di utilizzo di biomasse nei caminetti aperti e potenziamento dei controlli.

 

 
ordinanza limitazioni alla circolazione
Area link